LA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI E LA DE-ISTITUZIONALIZZAZIONE DELLE CURE. Salute mentale in Europa, community-based care e nuovi progetti terapeutici (settembre 2013)

Dopo la Commissione Parlamentare di Inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale nel 2008, un decreto legge ha disposto la chiusura definitiva degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari italiani (OPG) entro aprile 2013. Tuttavia, la scadenza è stata ulteriormente prorogata e ad oggi poche sono le strutture in grado di ospitare nuovi pazienti e molte di quelle già esistenti non sono pronte ad accoglierli. In un’Europa che si impegna in campagne di de-istituzionalizzazione, sembra necessario rivedere alcune delle diagnosi fatte ormai più di 20 anni fa e comprendere quale tipo di intervento terapeutico basato su un approccio di comunità sia più adatto a queste persone. Continua a leggere “LA CHIUSURA DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI E LA DE-ISTITUZIONALIZZAZIONE DELLE CURE. Salute mentale in Europa, community-based care e nuovi progetti terapeutici (settembre 2013)”

Madri, sebbene migranti (Paola Bonizzoni, inGenere.it, Fondazione Giacomo Brodolini)

Madri, sebbene migranti

Sono talmente segregate nel lavoro di cura dei nostri figli e dei nostri anziani che ci dimentichiamo che anche loro hanno una famiglia. Come risolvono i loro problemi di conciliazione? Con molti funambolismi e con il calore delle reti informali. Una ricerca e tante voci

http://www.ingenere.it/articoli/madri-sebbene-migranti

Children Left Behind (Orfani Bianchi) e la Sindrome della Badante.

Dopo il 2008, con gli studi di Unicef (2008) sulle conseguenze dell’immigrazione sui minori, si è andata sviluppando sempre maggiore attenzione sugli effetti che le dinamiche migratorie hanno sulle famiglie transnazionali e sui bambini e gli adolescenti coinvolti, sia in Europa che nei Paesi extra-UE. Continua a leggere “Children Left Behind (Orfani Bianchi) e la Sindrome della Badante.”

LE SOMATIZZAZIONI IN ETÁ EVOLUTIVA

Le Cefalee

Nell’infanzia e nell’adolescenza la cefalea è un sintomo molto frequente. Nella diagnosi si distingue la cefalea primaria da quella secondaria. La cefalea secondaria ha all’origine una causa organica, come ad esempio un tumore, mentre la cefalea primaria non ha cause organiche sottostanti. La prevalenza della cefalea primaria riguarda all’incirca il 10-20% dei bambini in età prescolare, aumentando notevolmente in rapporto all’età (Guidetti, Galli, 1998). Continua a leggere “LE SOMATIZZAZIONI IN ETÁ EVOLUTIVA”

Il post-partum. La donna e il suo mondo relazionale

La gravidanza mette in gioco nel mondo interno di una donna fantasie e rappresentazioni che si legano all’esperienza corporea di creare e portare dentro di sé una nuova vita (Raphael-Leff, 1986). Ciò risveglia non solo fantasie più o meno arcaiche, ma chiede alla donna di rappresentarsi in quanto tale, capace di generare una nuova vita, ma anche come madre, capace poi di creare una relazione duale prima e una triade poi, accogliendo il bambino o la bambina in uno stato di cure sufficientemente buone, di totale presenza e responsività e via via di giusta vicinanza e autonomia. Continua a leggere “Il post-partum. La donna e il suo mondo relazionale”

Sulla prostituzione, i clienti e gli spettatori

C’è una strana usanza che molti, lontani da ogni riflessione di rilievo, definiscono “il mestiere più antico del mondo”, chiudendo così una questione meschina, fatta di sfruttamento e stupri, soldi e sesso, clientele, padroni e anche di gente che sta a guardare. Per molti sarà stato simpatico fare un viaggio ad Amsterdam e vedere donne in vetrina a cui qualcuno avrà anche fatto visita, alla ricerca di un sollievo temporaneo a qualche senso d’impotenza, nell’illusione di un potere insano. Continua a leggere “Sulla prostituzione, i clienti e gli spettatori”

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: