Quel polveroso mondo della formazione

thinking-heads-vector-icon-set_z1B7rxP_

La formazione dev’essere davvero un pozzo florido. In un Paese in cui si insegna tanto, ma per formare chi? Studenti più o meno giovani per i quali non c’è, comunque, alcun posto di lavoro? 

E’ come preparare la ricetta per i muffin se poi non abbiamo gli stampini per infornarli. Continua a leggere “Quel polveroso mondo della formazione”

Lo psicologo di base. Una conquista possibile?

La collaborazione tra medico e psicologo di base fra cura della persona e spesa sanitaria
Una ricerca del Prof. Solano:
Come si esprime l’Ordine degli Psicologi del Lazio in merito:
Commenti alla proposta di legge del 2010:

La psicologia a scuola. Le tante facce della ricerca scientifica.

Il ruolo della psicologa fra i banchi di scuola e lo studio in età evolutiva.
Spiegare la psicologia ai bambini è stimolante. Ma tu sei una maestra? Una dottoressa? E allora mi farai il vaccino? Ma è vero che le psicologhe vedono le cose che non vanno?
A ognuno il suo mestiere e riprendiamoci le parole. Non sono una maestra, non sono un medico e mi piace lavorare con i punti di forza.

Una psicoterapia per tutti. Diritto alle cure e servizio psicosociale.

L’opinione di Ruggero Piperno, psichiatra psicoterapeuta.
Offire una psicoterapia per tutti, considerando la carenza attuale dei servizi pubblici e ripensare contesti di accoglienza accessibili.
L’importanza e l’utilità sociale della psicoterapia.

Riflessioni sulla prostituzione.

Ribloggo un articolo dal titolo “La prostituzione è una forma di violenza”, tratto da: https://simonasforza.wordpress.com/2015/02/07/la-prostituzione-e-una-forma-di-violenza/.

La storia di Rosen Hicher, ex prostituta che considera la prostituzione come una forma di violenza.

Nuvolette di pensieri

La prostitución no es un trabajo, es violencia

Si tratta della battaglia quotidiana di Rosen Hicher, ex prostituta, che oggi lotta proprio per questo: affinché la prostituzione venga riconosciuta come una forma di violenza. Vi propongo la mia traduzione di una intervista concessa a Zulma RamírezSol Camacho Olga L. González (membri del gruppo Aquelarre,qui il loro blog) e pubblicata su El Espectador lo scorso 3 gennaio (qui l’originale). Per riflettere un po’ anche qui in Italia…

Rosen Hicher Rosen Hicher

Rosen Hicher è diventata un simbolo in Francia. Dopo aver trascorso più di venti anni nel mondo della prostituzione, dopo una presa di coscienza difficile e graduale, ora combatte apertamente affinché la prostituzione venga considerata una forma di violenza.

Recentemente ha fatto una marcia di 800 km. Perché?
Ho iniziato la mia marcia il 2 settembre, partendo dall’ultimo posto in cui mi sono prostituita e ho visitato tutti i luoghi e le città…

View original post 1.821 altre parole

Ma sarà davvero un DSA?

scuoladi Giovanna Teti.

Secondo l’ICD-10, l’International Classification Diseases dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (1992), i Disturbi Specifici dell’Apprendimento Scolastico sono condizioni nella quali “le modalità normali di acquisizione delle capacità in questione sono alterate già nelle fasi iniziali dello sviluppo. Essi non sono semplicemente una conseguenza di una mancanza di opportunità di apprendere e non sono dovuti a una malattia cerebrale acquisita. Piuttosto si ritiene che i disturbi derivino da anomalie nell’elaborazione cognitiva legate in larga misura a qualche tipo di disfunzione biologica. Come per la maggior parte degli altri disturbi dello sviluppo, queste condizioni sono marcatamente più frequenti nei maschi”. Continua a leggere “Ma sarà davvero un DSA?”

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: