La sincronia del branco. Di Oliver Burkeman, tratto dall’Internazionale

http://www.internazionale.it/opinione/oliver-burkeman/2015/04/14/tecnica-sincronia

“Questa scoperta conferma due fatti incontestabili sulla sincronia, la tendenza a mettersi al passo con gli altri. Uno è che è impossibile resisterle. A teatro, gli applausi si organizzano gradualmente fino ad assumere lo stesso ritmo. Se camminiamo in strada con un amico – o anche con uno sconosciuto – prima o poi il nostro passo si uniformerà al suo. È stato dimostrato che perfino il battito cardiaco degli amanti si sincronizza. Invece la “sincronia mestruale” tra donne che vivono nella stessa casa è ormai considerata un mito.

Il secondo fatto incontestabile è che la sincronia fa bene, permette di ottenere risultati migliori, ci fa sentire più felici e più vicini agli altri. Il movimento sincronizzato, per esempio, sembra agire positivamente sull’umore più di qualsiasi altro tipo di attività fisica: quindi la danza e l’aerobica non servono solo a fare esercizio e a distrarci dalle preoccupazioni.

Questo spiega anche l’efficacia di quella tecnica di costruzione dei rapporti leggermente inquietante detta mirroring o rispecchiamento: è difficile non entrare in sintonia con qualcuno che è così bravo a imitare il linguaggio del nostro corpo”.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: